Siete già iscritti? /

INAIL XXVI BANDO INTEGRALE DI ASTA PUBBLICA


XXVI BANDO INTEGRALE DI ASTA PUBBLICA UNITA’ IMMOBILIARI NON RESIDENZIALI DI PROPRIETA’ DELL’I.N.A.I.L.

Le Aste si svolgeranno il 29 e 30 marzo 2022 con modalità telematica attraverso la Rete Aste Notarili del Consiglio Nazionale del Notariato.

L’I.N.A.I.L. – Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro offre all’asta la proprietà di unità immobiliari libere, locate o occupate facenti parte del programma di dismissione degli immobili ai sensi:

Le Aste sono effettuate per singoli Lotti, ognuno costituito da una o più unità comprensive di eventuali pertinenze e accessori. Il presente Bando Integrale unitamente all’Elenco Lotti, completo di documentazione (planimetrie, foto, ecc.), l’elenco dei Notai presso i quali è possibile depositare le offerte e il presente Bando Integrale, nonché il Disciplinare d’Asta e i suoi Allegati (fac-simile Modelli di partecipazione), che regolano le modalità di partecipazione e di svolgimento dell’Asta e le modalità per effettuare eventuali sopralluoghi agli immobili, sono disponibili sui siti internet del Consiglio Nazionale del Notariato (www.notariato.it e www.avvisinotarili.notariato.it), sul sito internet dell’I.N.A.I.L. (www.inail.it), presso i Notai Banditori oppure presso le Direzioni Regionali dell’I.N.A.I.L.

Le informazioni relative ai lotti potranno essere aggiornate o rettificate mediante apposita pubblicazione sui citati siti web, restando onere di ciascun offerente prendere visione di tali eventuali aggiornamenti prima della presentazione di ciascuna offerta.
Gli immobili verranno posti in vendita a corpo, nello stato di fatto, di diritto, di manutenzione e di consistenza in cui si trovano, con ogni pertinenza di proprietà, impianti esistenti, servitù attive e passive ove esistenti.

Tipologia di Asta:

L’Asta Principale senza incanto, consiste nella presentazione di offerte segrete, cartacee, digitali o cartacee digitalizzate, innanzi al Notaio Banditore o al Notaio Periferico, di importo almeno pari al prezzo base d’Asta Principale indicato nell’Elenco Lotti. Si provvederà all’aggiudicazione del Lotto a favore del soggetto che avrà presentato la valida offerta di valore più elevato, non eguagliata da altra valida offerta. Nel solo caso in cui risulteranno presentate più Offerte principali valide di pari importo, collocate ex-aequo al primo posto in graduatoria, verrà dato corso all’incanto, tra tali offerenti, con rialzo minimo pari ad € 10.000,00 (Euro diecimila/00). In mancanza di valide Offerte palesi in aumento si provvederà all’aggiudicazione in base alla priorità temporale di registrazione dell’offerta.
L’Asta Residuale, si terrà solo in caso di non aggiudicazione del lotto in Asta Principale, e consiste nella presentazione di offerte segrete, cartacee, digitali o cartacee digitalizzate, per un solo lotto o per una “Lista di Lotti”, innanzi al Notaio Banditore o al Notaio Periferico, di importo almeno pari al prezzo base d’Asta Residuale indicato nell’Elenco Lotti.
Nel caso in cui venga presentata più di un’offerta valida verrà dato corso all’Incanto che consiste nella presentazione, innanzi al Notaio Banditore o al Notaio Periferico presso cui si è depositata l’offerta, di Offerte Palesi in aumento, rispetto all’offerta di importo più elevato, con rialzi minimi pari ad € 10.000,00 (diecimila/00). Si provvederà all’aggiudicazione del Lotto a favore del soggetto che avrà presentato la valida offerta palese in aumento di valore più elevato. In mancanza di valide Offerte palesi in aumento si provvederà all’aggiudicazione in favore del soggetto che ha presentato l’offerta più alta o, in caso di ex aequo, in base alla priorità temporale di registrazione dell’offerta.

Cauzione:

i partecipanti dovranno, a pena di esclusione, costituire a garanzia dell’Offerta, una cauzione per un importo almeno pari all’importo indicato nell’Elenco Lotti. In caso di partecipazione all’Asta Principale la cauzione dovrà essere almeno pari al 10% del prezzo base d’Asta Principale (quale risultante dall’Elenco Lotti) del Lotto per cui intendono presentare l’offerta. In caso di partecipazione all’Asta Residuale la cauzione dovrà essere almeno pari ad € 10.000,00 (diecimila) moltiplicato per il Numero Massimo di Lotti indicati nelle Lista di Lotti, se non riportato altro valore di cauzione per l’Asta Residuale nell’Elenco Lotti. La cauzione dovrà essere costituita, a pena di esclusione, mediante assegno circolare emesso da istituto bancario o equivalente assegno postale recante la clausola di non trasferibilità intestato a I.N.A.I.L., da depositare presso il Notaio Banditore o Periferico, presso il quale viene depositata l’Offerta.

Caparra Confirmatoria:

l’Aggiudicatario, definitivo, dovrà entro il termine essenziale di quindici giorni dalla Data dell’Aggiudicazione, costituire a favore dell’I.N.A.I.L., a pena di decadenza dall’aggiudicazione e di incameramento della cauzione prestata, un’ulteriore cauzione di importo pari al 10% del prezzo di aggiudicazione di ciascun lotto, di cui sia risultato aggiudicatario. L’ulteriore cauzione deve essere costituita, a pena di esclusione, mediante assegno circolare emesso da istituto bancario o equivalente assegno postale recante la clausola di non trasferibilità intestato a I.N.A.I.L., da depositare presso il Notaio Banditore o Periferico di riferimento. È onere dell’Aggiudicatario essere presente all’Asta o informarsi sul risultato dell’Asta per rispettare tale termine.

Contratto di compravendita:

il contratto di compravendita potrà essere stipulato presso il Notaio Banditore ovvero presso il Notaio Periferico dove è stata depositata l’offerta, contestualmente all’integrale corresponsione del prezzo, detratti gli importi eventualmente imputati a conto prezzo delle cauzioni prestate, entro il termine essenziale, nell’interesse dell’I.N.A.I.L., di 90 giorni decorrenti dalla data dell’aggiudicazione pena, in caso di inadempimento, il definitivo incameramento di entrambe le cauzioni.

Onorari e spese:

sono interamente a carico dell’Aggiudicatario definitivo, secondo quanto definito al punto 8 del Disciplinare d’Asta, unitamente all’onorario del Notaio per la redazione del Verbale d’asta, le spese e le imposte inerenti il Verbale d’Asta quali, a titolo meramente esemplificativo, le spese per bolli, accessori, imposte, tasse ed oneri di qualsiasi genere. Gli onorari e le imposte suddette sono interamente a carico dell’aggiudicatario. Sono altresì da corrispondersi al Notaio Banditore le spese sostenute, dallo stesso, per la gestione informatica della procedura d’Asta, per ogni lotto aggiudicato. In relazione al fatto che il contratto di compravendita tra l’I.N.A.I.L. e l’Aggiudicatario potrà essere stipulato dal Notaio (Banditore o Periferico) presso il quale ha presentato l’Offerta il soggetto Aggiudicatario, ciascun offerente ha facoltà di richiedere al momento della presentazione dell’Offerta un preventivo di massima, ai sensi dell’art. 9 del DL 1/2012, convertito dalla legge n. 27 del 24 marzo 2012. I suddetti importi, dovranno essere versati entro 30 giorni dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione e le prove degli avvenuti versamenti dovranno essere fornite al Notaio incaricato dell’atto di vendita nel giorno fissato per la stipula.

Facoltà e riserve a favore dell’Ente:

l’I.N.A.I.L. si riserva in ogni momento della procedura e fino alla stipula del contratto, per motivate ragioni, la facoltà di modificare, sospendere e/o non dare ulteriore corso agli atti della Procedura d’Asta e all’aggiudicazione senza che gli offerenti o l’Aggiudicatario possano avanzare alcuna pretesa nei suoi confronti, fermo restando, in caso di annullamento delle Procedura d’Asta o dell’aggiudicazione, anche a seguito di esercizio del diritto di prelazione, l’obbligo alla restituzione in favore degli offerenti o dell’Aggiudicatario delle cauzioni versate, degli onorari e delle spese sostenute conformemente a quanto disposto dal Disciplinare d’Asta. L’Offerente non potrà avanzare alcuna pretesa nei confronti dell’I.N.A.I.L. per mancato guadagno e/o per costi sostenuti per la presentazione dell’Offerta Principale o dell’Offerta Residuale.

Si precisa che l’aggiudicazione dei lotti, sia in Asta Principale che in Asta Residuale, adeguatamente segnalati come locati/occupati nell’elenco lotti, è da ritenersi provvisoria.

Si ricorda che la procedura telematica consente sia il consueto deposito di un’offerta cartacea in busta chiusa sia, in alternativa, il deposito dell’offerta in formato digitale o cartacea digitalizzata con le modalità indicate dal vigente Disciplinare d’Asta e che per la partecipazione all’Asta il deposito dell’offerta dovrà avvenire, previo appuntamento, entro i termini indicati nell’Elenco Lotti, presso il Notaio Banditore ovvero presso uno dei Notai Periferici il cui elenco ufficiale è disponibile sui siti internet del Consiglio Nazionale del Notariato.

Per ulteriori informazioni riguarda la procedura d’asta rivolgersi al Notaio Banditore o per informazioni di carattere generale al Consiglio Nazionale Notariato (tel. 06/362091 e-mail: dismissioni.cnn@notariato.it).