Se non visualizzi correttamente questa email clicca qui

Newsletter n. 13

Nomisma presenta il primo Rapporto 2017 sul mercato immobiliare: in crescita il comparto residenziale

Le compravendite di immobili residenziali nel 2016 confermano il miglioramento del settore, ma i prezzi registrano ancora cali. Meglio gli investimenti corporate, che registrano un nuovo record. È il quadro che emerge dalla presentazione a Milano del primo rapporto quadrimestrale 2017 sul Mercato Immobiliare (giunto al trentesimo anno) di Nomisma, tra le principali società italiane di ricerca e analisi economica.

Le compravendite residenziali realizzate nel corso del 2016 sono state 528.865, in aumento del 18,94% rispetto alle 444.636 chiuse nel 2015. Per il 2017 Nomisma prevede un ulteriore crescita: il numero totale è stimato a 565.391 compravendite, mentre per il 2018 potrebbe raggiungere 584.523 sino a giungere 616.513 compravendite nel 2019.

Sul fronte prezzi prosegue il rallentamento delle quotazioni. Le 13 grandi città (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino, Venezia) hanno fatto segnare flessioni medie dell’1,5% per le abitazioni usate. Per le 13 città intermedie (Ancona, Bergamo, Brescia, Livorno, Messina, Modena, Novara, Parma, Perugia, Salerno, Taranto, Trieste, Verona) si evidenzia un arretramento del 2% per le abitazioni usate. Per quanto riguarda invece le previsioni dei prezzi medi nel futuro, Nomisma stima una flessione 0,9% per le abitazioni nel 2017. Le variazioni attese restano in territorio negativo con un -0,2% per il 2018, mentre dovrebbero tornare in positivo nel 2019 con un incremento atteso dello 0,5%.

Infine, passando a considerare il volume degli investimenti immobiliari corporate, il 2016 si è chiuso con la cifra record di 9,1 miliardi di Euro, in crescita del 13,7% rispetto al 2015, che si era chiuso a 8 miliardi. Il peso degli investimenti immobiliari in Italia sul totale degli investimenti in Europa è stato del 3,6% nel 2016 (2,9% nel 2015, 2,4% nel 2014). Secondo Nomisma a spingere gli investimenti a livelli record hanno concorso sia l’interesse per il nostro Paese degli operatori stranieri sia la ritrovata vitalità degli investitori domestici il cui contributo in termini di movimentazione del mercato ha raggiunto all’incirca il 40%.

Palazzo Broggi torna in gestione a Idea Fimit Deals
Fosun International, la conglomerata cinese che nell’aprile del 2015 aveva acquistato Palazzo Broggi, storico edificio in Piazza Cordusio nel centro di Milano, dal fondo...
Regione Veneto mette all’asta villa del 500 Opportunità
La Regione del Veneto mette all’asta la cinquecentesca villa Rietti Rota, sita a Motta di Livenza (TV) frazione di Villanova, per 5,6 milioni di...
Cresce la domanda di case in affitto Studi
Secondo l’Ufficio Studi di Immobiliare.it, nel corso del 2016 l’offerta di immobili in locazione è aumentata dell’1,3% e la domanda del 2,1%. L’incremento delle...
Sarà a Bologna il centro meteo europeo Eventi
La città di Bologna è stata scelta come sede per il nuovo data center dell’ECMWF, il Centro europeo per le previsioni meteo a medio...
Millennials tra acquisto e affitto della casa Nuovi trend
Secondo un'analisi del Gruppo Tecnocasa risulta che, quando chi appartiene alla fascia di età dei Millennials, compresa tra 18 e 34 anni, esce di...
Copyright© - ICE - Italian Trade Agency - Partita IVA: 12020391004, All rights reserved.

Il nostro indirizzo:
Italian Trade Agency - Via Liszt, 21 - Roma, Rm 00144 - Italy
realestate@ice.it

Annulla Iscrizione