Siete già iscritti? /

Pieve di Cadore (BL) – Casello Roccolo

Situato in vicinanze SS 51bis in Lunga via delle Dolomiti di Pieve di Cadore, lungo il vecchio sedime della dismessa Ferrovia delle Dolomiti, ora utilizzato come pista ciclabile e pedonale. Il compendio è costituito da un vecchio casello ferroviario della dismessa linea ferroviaria Calalzo-Dobbiaco.
Il fabbricato è accessibile esclusivamente dalla pista ciclabile e si inserisce nel pregiato contesto naturalistico dei boschi del Cadore

Dettagli

Tipologie immobile
Altre tipologie, Edificio cielo/terra
Funzioni ammesse
Altre funzioni, Commerciale, Sport, tempo libero, eventi, Turistico ricettivo
Superficie territoriale (m²)
43 m²
SLP Totale (m²)
Stato manutentivo
Da valorizzare
Stato occupazionale
Libero

L’immobile, privo di area pertinenziale (tuttavia la particella di terreno in cui è inserito è di proprietà del Comune di Pieve di Cadore in quanto porzione del sedime della ciclovia), è composto da due corpi, il nucleo originario sviluppato su due piani fuori terra e sottotetto con struttura portante in muratura e l’attiguo ampliamento ad unico piano fuori terra con muratura portante in mattoni. Il solaio di copertura presenta una struttura portante in legno a due falde e manto di copertura in lastre d’acciaio ondulate. Il fabbricato è privo di infissi ad eccezione del portone d’ingresso in legno, alcuni fori di finestra sono stati tamponati con blocchi di cemento. L’immobile è sprovvisto di impianti tecnologici.

Pieve di Cadore, annoverata città d’arte per la ricchezza del suo patrimonio storico, artistico e ambientale, città natale di Tiziano Vecellio e città murata per la presenza nel proprio territorio di un sistema difensivo di età moderna (fine del sec. XIX), costituito dalle fortificazioni di Monte Ricco, Batteria Castello e Col Vaccher.
È attraversata da: Ciclabile delle Dolomiti, Lorenzago-Cortina e Lunga via delle Dolomiti.
Nelle vicinanze, lungo la ciclabile, sono inoltre presenti il casello “Ronchi” e la stazione “Sottocastello”, di proprietà dello Stato.
È collegata alla rete Autostradale A27 che si dirama dalla A4 in prossimità di Venezia Mestre e, al termine, prosegue con la SS 51 Alemagna; la stazione ferroviaria di Calalzo costituisce l’accesso ferroviario più vicino; gli aeroporti principali per raggiungere il Cadore sono Venezia e Treviso, entrambi collegati con la provincia di Belluno con autolinee di bus.

Piano terra
43 m²
Piano primo
24 m²
Decreto di vincolo
Autorizzazione alla concessione
Visura catastale

Situato in vicinanze SS 51bis in Lunga via delle Dolomiti di Pieve di Cadore, lungo il vecchio sedime della dismessa Ferrovia delle Dolomiti, ora utilizzato come pista ciclabile e pedonale. Il compendio è costituito da un vecchio casello ferroviario della dismessa linea ferroviaria Calalzo-Dobbiaco.
Il fabbricato è accessibile esclusivamente dalla pista ciclabile e si inserisce nel pregiato contesto naturalistico dei boschi del Cadore

Questo immobile fa parte del progetto:

Pieve di Cadore (BL)

Contatto

ICE - Italian Trade Agency

Richiedi informazioni

Pianta principale

Pieve di Cadore (BL) – Casello Roccolo Pianta principale