/

Pieve di Cadore (BL) – Casello Roccolo

Situato in vicinanze SS 51bis in Lunga via delle Dolomiti di Pieve di Cadore, lungo il vecchio sedime della dismessa Ferrovia delle Dolomiti, ora utilizzato come pista ciclabile e pedonale. Il compendio è costituito da un vecchio casello ferroviario della dismessa linea ferroviaria Calalzo-Dobbiaco.
Il fabbricato è accessibile esclusivamente dalla pista ciclabile e si inserisce nel pregiato contesto naturalistico dei boschi del Cadore

Dettagli

Tipologie immobile
Altre tipologie, Edificio cielo/terra
Funzioni ammesse
Altre funzioni, Commerciale, Sport, tempo libero, eventi, Turistico ricettivo
Superficie territoriale (m²)
43 m²
SLP Totale (m²)
Stato manutentivo
Da valorizzare
Stato occupazionale
Libero

L’immobile, privo di area pertinenziale (tuttavia la particella di terreno in cui è inserito è di proprietà del Comune di Pieve di Cadore in quanto porzione del sedime della ciclovia), è composto da due corpi, il nucleo originario sviluppato su due piani fuori terra e sottotetto con struttura portante in muratura e l’attiguo ampliamento ad unico piano fuori terra con muratura portante in mattoni. Il solaio di copertura presenta una struttura portante in legno a due falde e manto di copertura in lastre d’acciaio ondulate. Il fabbricato è privo di infissi ad eccezione del portone d’ingresso in legno, alcuni fori di finestra sono stati tamponati con blocchi di cemento. L’immobile è sprovvisto di impianti tecnologici.

Pieve di Cadore, annoverata città d’arte per la ricchezza del suo patrimonio storico, artistico e ambientale, città natale di Tiziano Vecellio e città murata per la presenza nel proprio territorio di un sistema difensivo di età moderna (fine del sec. XIX), costituito dalle fortificazioni di Monte Ricco, Batteria Castello e Col Vaccher.
È attraversata da: Ciclabile delle Dolomiti, Lorenzago-Cortina e Lunga via delle Dolomiti.
Nelle vicinanze, lungo la ciclabile, sono inoltre presenti il casello “Ronchi” e la stazione “Sottocastello”, di proprietà dello Stato.
È collegata alla rete Autostradale A27 che si dirama dalla A4 in prossimità di Venezia Mestre e, al termine, prosegue con la SS 51 Alemagna; la stazione ferroviaria di Calalzo costituisce l’accesso ferroviario più vicino; gli aeroporti principali per raggiungere il Cadore sono Venezia e Treviso, entrambi collegati con la provincia di Belluno con autolinee di bus.

Piano terra
43 m²
Piano primo
24 m²
Decreto di vincolo
Autorizzazione alla concessione
Visura catastale

Contatto

ICE - Italian Trade Agency

Richiedi informazioni

Pianta principale

Pieve di Cadore (BL) – Casello Roccolo Pianta principale