/

Lanciato il 1° ottobre il concorso di progettazione internazionale di riqualificazione dell’area “Centrale del Foro Italico” a Roma.

Pubblicato: 4 ottobre 2019

Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), a seguito del protocollo d’intesa con il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) e l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia (OAR), ha indetto un concorso internazionale di riqualificazione a due gradi, per l’area del parco sportivo del Foro italico denominata Centrale del Foro italico.

Il concorso è aperto a singoli professionisti o società, raggruppamenti stabili o temporanei, consorzi etc. per acquisire una proposta architettonica-funzionale che concorra a migliorare la qualità urbana, l’occupazione e le opportunità di crescita e sviluppo, sia nell’ambito di manifestazioni sportive che di eventi di diverso carattere, con un costo stimato per la realizzazione dell’opera pari a 27,6 milioni.

La procedura del concorso a due gradi intende ottenere la massima partecipazione dei potenziali interessati e in particolare ai giovani professionisti, affinché sia prevalente, nelle valutazioni della giuria, la qualità della proposta progettuale.

Nella prima fase i partecipanti dovranno elaborare una proposta ideativa. Tra quelle pervenute, la Commissione giudicatrice sceglierà le migliori sette da ammettere alla seconda fase di selezione, con una graduatoria e l’individuazione della proposta progettuale vincitrice, che otterrà un premio di 100 mila euro, e 150 mila euro da suddividere tra le altre 6 proposte selezionate a partecipare alla seconda fase.

Il termine ultimo per presentare proposte è stabilito per il 10 gennaio 2020. Ulteriori informazioni, col calendario delle attività previste, il bando ed i moduli per aderire, sono disponibili al seguente link