/

Scandicci (FI) – Nuovo Centro Urbano, Piano Direttore Richard Rogers

L’intervento consiste nella realizzazione del Nuovo Cento urbano della città di Scandicci, che correndo lungo la linea T1 della tramvia collega il primo parcheggio intermodale italiano in sede autostradale, il centro produttivo più importante d’Europa del lusso e della pelletteria, con il centro di Firenze. Nel progetto, ideato dall’architetto Richard Rogers, sono previste destinazioni residenziali, direzionali, turistico-ricettive.

Share:
Piazzale della Resistenza, 1 - 50018 Scandicci (FI)

Dettagli

Tipologie immobile
Area edificabile, Aree in trasformazione
Funzioni ammesse
Commerciale, Direzionale, Residenziale, Turistico ricettivo
Superficie territoriale (m²)
68.800 m²
SLP Totale (m²)
GLA totale
Stato occupazionale
Libero
Profilo di rischio

Il progetto ha l’obiettivo di completare il tessuto urbano della Città di Scandicci attraverso la realizzazione del Nuovo Centro che corre lungo l’asse tramviario che collega Scandicci a Firenze. La tramvia, inaugurata il 14.02.2010 oggi è utilizzata da circa 21 milioni di passeggeri/anno. Al suo capolinea, Villa Costanza, Autostrade per l’Italia ha realizzato il primo parcheggio intermodale italiano, direttamente in sede autostradale, che consente di lasciare l’auto e prendere il tram senza uscire nella viabilità ordinaria. Questo mix infrastrutturale ha reso Scandicci la principale porta d’accesso alla Città di Firenze. Il progetto di completamento urbano prevede un mix di funzioni ampio e variegato, principalmente a carattere direzionale e di servizio, commerciale, oltrechè residenziale. Trovano spazio anche due strutture turistico-ricettive e una previsione riservata agli alloggi per studenti. Importante sottolineare la presenza nell’area di due strutture esistenti legate alla formazione professionale nel settore  moda, come Polimoda e MITA, che formano ogni anno centinaia di studenti da tutto il mondo, che trovano immediato lavoro nel settore. Cuore del progetto è la realizzazione di un grande parco urbano (circa 10 ettari) che non sarà un’area residuale rispetto al costruito, ma una realtà progettata, integrata e vitale del disegno urbano. Lo sviluppo dell’area comprende le seguenti destinazioni d’uso: Turismo (11.700 m²), Residenziale (42.600 m²), Commerciale (14.000 m²), Uffici (46.179 m²) e Student House (12.200 m²).

Le diverse aree oggetto dello sviluppo urbano sono di proprietà comunale (Area: TR04b e porzione E della TR04c), quindi soggette ad asta pubblica;  di proprietà privata ( Area: TR04a, porzione della TR04c e TR04d), quindi soggette a trattativa diretta;  in procedura fallimentare (Area:TR04c), soggette quindi ad asta pubblica.

Le aree oggetto degli interventi sono situate lungo il tracciato della tramvia T1 che collega Scandicci con il centro di Firenze, la Stazione ferriviaria di Santa Maria Novella e con l’Ospedale di Careggi e l’aeroporto A. Vespucci. Al capolinea di Scandicci è stato realizzato da Autostrade per l’Italia il primo parcheggio intermodale d’Italia, in sede autostradale (A1 Milano-Roma), che consente l’interscambio gomma-tram senza uscire dall’Autostrada. Il parcheggio è anche fermata di bus turistici e a lunga percorrenza (Flixbus, ecc.). A  meno di 1 Km è presente lo svincolo “Firenze – Scandicci” della A1 Milano – Roma e lo svincolo di Scandicci della S.G.C.  Firenze – Pisa – Livorno.

 

Procedure

Vendita della piena proprietà con bando pubblico

Contatto

ICE - Italian Trade Agency

Richiedi informazioni