/

Nel 2017 si riduce la rischiosità dei mutui immobiliari

Pubblicato: 3 maggio 2018

Nel 2017 la rischiosità dei mutui immobiliari si è ridotta, beneficiando del miglioramento dell’economia reale e dei tassi di interesse favorevoli, oltre ad una maggiore consapevolezza della clientela che richiede un finanziamento.

Il tasso di default di fonte CRIF si è infatti ridotto negli ultimi anni, riportandosi molto vicino ai livelli pre-crisi.

Nel 2017 il rischio si è attestato all’1,7% (180 past due).

Ne beneficia anche lo stock delle sofferenze accumulate, che a settembre 2017 si attesta a 170,9 miliardi di euro, in flessione del 9,7% rispetto al trimestre precedente.