/

Isola di Giannutri (GR) – Faro Capel Rosso

Il faro ”Capel Rosso”, situato sull’Isola di Giannutri dell’Arcipelago Toscano, nel Comune di Isola del Giglio (GR), in area di particolare interesse naturalistico come l’Isola di Giannutri, ove possono essere sviluppate diverse attività connotate da attenzione per l’ambiente, Per l’intera superficie, ad eccezione degli usi governativi, si prevede una destinazione d’uso turistico-ricettiva, con possibilità di iniziative di elevato valore culturale legate, ad esempio, alla ricerca scientifica e/o ambientale e/o didattica, soprattutto in relazione al contesto storico-paesaggistico.

Share:
Giannutri - Isola del Giglio (GR)

Dettagli

Tipologie immobile
Altre tipologie, Faro/Torre
Funzioni ammesse
Turistico ricettivo
GLA totale
Contratti e vincoli

L’immobile costituito dal faro e dagli alloggi ha oltre 70 anni quindi è sottoposto ope legis al vincolo storico artistico previsto dal D.Lgs.42/04. Il faro di Giannutri è assoggettato al vincolo paesaggistico ambientale e la trasformazione del compendio è sottoposta, oltre alle limitazioni imposte dalla pianificazione urbanistica del Comune di Isola del Giglio, anche a quelle della pianificazione del Parco Nazionale Arcipelago Toscano.

L’isola di Giannutri è lunga circa 3 Km e larga poco più di 500 metri, è caratterizzata da una costa frastagliata e rocciosa con diverse cale e numerose grotte; sono presenti due approdi: Cala Spalmatoio, a sud-est e Cala Maestra, a nord-ovest. Il faro Capel Rosso, la cui costruzione iniziò a partire dal 1861, venne attivato nel 1883. L’infrastruttura è costituita da una torre a pianta ottagonale in muratura bianca e rossa, che si eleva al di sopra di un basamento a sezione quadrangolare che affianca un fabbricato principale a pianta rettangolare, anch’esso in muratura bianca e rossa, che in passato ospitava le abitazioni dei guardiani prima della sua definitiva automatizzazione. La struttura turriforme, con galleria interna, culmina con una terrazza sommitale che costituisce la base del tiburio della lanterna metallica grigia, affiancata dai pannelli fotovoltaici per l’alimentazione del faro. Nella selezione del concessionario, si farà riferimento ad un concetto di turismo sostenibile in termini di uso ottimale delle risorse naturali, di rispetto degli essenziali processi ecologici, della conservazione del patrimonio naturale e della biodiversità e di salvaguardia delle tradizioni, esaltando l’identità del territorio e valorizzando le tipicità locali. La nuova struttura turistico-culturale potrà essere un punto di riferimento per la scoperta delle aree archeologiche della zona, per le immersioni, per l’escursionismo a piedi lungo i percorsi esistenti e per la fruizione del mare e della costa, tenendo comunque conto dell’unicità naturalistico-ambientale del sito e degli obiettivi di conservazione del medesimo.

Giannutri è un’isola dell’Arcipelago Toscano ubicata a circa 8 miglia a sud-est dell’Isola del Giglio e a circa 6 miglia a sud dell’Argentario che fa parte del Comune di Isola del Giglio. Lunga circa 3 Km e larga poco più di 500 metri, l’isola è caratterizzata da una costa frastagliata e rocciosa con diverse cale e numerose grotte; sono presenti due approdi: Cala Spalmatoio, a sud-est e Cala Maestra, a nord-ovest.

Giannutri è raggiungibile, nella stagione estiva, con un servizio di linea giornaliero da Porto Santo Stefano, mentre d’inverno la frequenza dei collegamenti si riduce. Il territorio e l’area marina sono tutelati dall’Ente Parco dell’Arcipelago Toscano, non vi sono alberghi ed è vietato il campeggio. Il maggior numero di abitazioni è concentrato presso Cala Spalmatoio.

Contatto

ICE - Italian Trade Agency

Richiedi informazioni

Pianta principale

Isola di Giannutri (GR) – Faro Capel Rosso Pianta principale