Siete già iscritti? /

Isola di Poveglia (VE) – Area verde

L’isola di Poveglia, risulta essere fra le isole minori di maggiore estensione nella Laguna sud della Serenissima; è composta complessivamente da tre isolotti ravvicinati che si conformano, approssimativamente, in un tronco di piramide.

Il bene oggetto di analisi (lotto 1) è un isolotto collegato per mezzo di un ponte alla più ampia porzione costituente l’isola; totalmente inedificato e attualmente occupato da terreni e orti.

Dettagli

Tipologie immobile
Terreno
Funzioni ammesse
Sport, tempo libero, eventi
Superficie territoriale (m²)
33.220 m²
Anno di costruzione
-
Stato manutentivo
Da valorizzare
Stato occupazionale
Libero

Poveglia, anticamente Popilia, probabilmente per la sua vegetazione (dal latino populus “pioppo”) o per la vicinanza con la via Popilia-Annia, fatta costruire dal console romano Publio Popilio Lenate. Nelle mappe del ‘500 l’isola appare nominata anche come Poveggia. Assieme a Malamocco, fu uno dei primordiali insediamenti lagunari.
 
In origine, vi si stabilirono popolazioni di origine padovana a far data del V secolo d.C.; nell’anno 874 vi sono notizie riguardanti il confino dei servi e degli schiavi del Doge Pietro Tradonico, ucciso in congiura, che godettero per decisione di Orso I Partecipazio di notevoli privilegi e del diritto di disporre del castello, del vigneto e delle saline esistenti allora nell’isola.

Esistono fonti che indicano in Poveglia il luogo dove, nel 1510, fu seppellito il pittore Giorgione, ma non c’è certezza di questa informazione.
Era un centro florido, sia dal punto di vista economico, sia demografico, la sua decadenza coincise con la guerra di Chioggia, allorché si decise di evacuarne la popolazione a Venezia.
La conformazione dell’isola, nel tempo è variata considerevolmente, ridotta da mareggiate e dalla mancanza in passato dell’opera di marginamento. Tuttavia, la conformazione che oggi conosciamo è rimasta pressoché invariata sin dal diciannovesimo secolo, come testimoniano anche le cartografie catastali. La sua superficie è di 7,25 ettari, è quindi un’isola piuttosto grande del contesto lagunare. La porzione di isola con maggiore superficie, conta 11 fabbricati.

Come indicato nella scheda 30 del PRG è consentita la sola destinazione d’uso agricola; non sono consentiti movimenti di terra se non per manutenzione ordinaria, straordinaria e rinforzo degli argini, sono consentite la realizzazione di impianti tecnologici e di percorsi in materiale drenante, la realizzazione di serre fisse

Il compendio è situato nella laguna sud di Venezia, prospiciente alla località Malamocco della più grande Isola del Lido. L’arcipelago di Poveglia è delimitato dal Canale di Santo Spirito a nord-est, il canale di Poveglia a nord-ovest (già canale delle Contumacie) e il profondo canale di Malamocco a sud.

La posizione dell’isola di Poveglia risulta alquanto privilegiata, trovandosi a breve distanza dalla bocca di porto di Malamocco, quindi, di facile accesso per le imbarcazioni provenienti dal mare aperto e il tessuto urbano circostante è dotato di molteplici infrastrutture, tra cui due importanti stazioni ferroviarie (Venezia Mestre e Venezia Santa Lucia), le arterie autostradali Venezia – Milano e Venezia – Trieste, i porti di Venezia e Chioggia nonché l’aeroporto Marco Polo.

Area A Verde
33220 m²
autorizzazione alla concessione

L’isola di Poveglia, risulta essere fra le isole minori di maggiore estensione nella Laguna sud della Serenissima; è composta complessivamente da tre isolotti ravvicinati che si conformano, approssimativamente, in un tronco di piramide.

Il bene oggetto di analisi (lotto 1) è un isolotto collegato per mezzo di un ponte alla più ampia porzione costituente l’isola; totalmente inedificato e attualmente occupato da terreni e orti.

Procedure

Concessione di valorizzazione con bando pubblico

Venezia (VE)

Contatto

ICE - Italian Trade Agency

Richiedi informazioni

Pianta principale

Isola di Poveglia (VE) – Area verde Pianta principale