/

Valle d’Aosta: valorizzazione di aree dismesse

Pubblicato: 14 marzo 2019

Un “campus-outlet” degli sport di montagna nell’ex Veralco/Balzano di Verres, un “natura market a filiera corta” nell’ex Fiera di Saint-Vincent e un “polo logistico-industriale” nell’ex Tecdis di Chatillon.

Queste sono le proposte di riqualificazione di beni della Regione che Vallée d’Aoste Structure porterà al salone internazionale del Mipim.

L’obiettivo è valorizzare i due assi strategici del territorio: il turismo e l’ambiente.
Il valore stimato per ogni stabilimento va “dai 4 agli 11 milioni di euro”.