Siete già iscritti? /

Cabiate (CO) – Progetto “casa-lavoro 4.0-L’arte del fare (abitare e lavorare), unita all’innovazione”

Il progetto promuove il rinnovamento di cinque aree abbandonate, con l'obbiettivo di incentivare l'insediamento di nuove imprese e di rinnovare l'originale rapporto "casa - laboratorio" della zona. Essendo in conformità con gli strumenti di pianificazione urbana disponibili, gli interventi potranno essere implementati in breve termine e si potrà trarre vantaggio dallo sconto sugli oneri di urbanizzazione e da una certa indifferenza rispetto alla prevista destinazione d'uso.
Il comune sostiene direttamente questo progetto, rendendo Villa Padulli disponibile come sito di ricerca.

Piazza Umberto I - 22060 Cabiate (CO)

Dettagli

Tipologie immobile
Area edificabile, Aree in trasformazione
Funzioni ammesse
Altre funzioni, Commerciale, Residenziale, Sport, tempo libero, eventi, Student House, Turistico ricettivo
Superficie territoriale (m²)
22.600 m²
SLP Totale (m²)
Stato manutentivo
Da valorizzare
Stato occupazionale
Libero

Le aree dismesse proposte per la loro rigenerazione svolgono il ruolo di supporto funzionale alla rigenerazione del Borgo, quale sede futura delle attività più significative in generale ed in particolare delle attività di servizio pubblico e privato ancora mancanti, attività in grado di far sistema con le attività di servizio esistenti nel Borgo ed in primis, con le attività culturali e didattiche, riproponendole nel ruolo che fu della Scuola d’arte a sostegno allora delle attività del legno e dell’arredo ed ora a sostegno delle nuove attività tecnologicamente avanzate ed ecologicamente compatibili che si vuole insediare. Le aree dismesse proposte, risultano in posizione strategica all’interno del Borgo, collocandosi lungo la ferrovia a garanzia della loro accessibilità ed all’ingresso sud e nord del comune, in connessione anche visiva con Villa Padulli posta in posizione dominante il Borgo e le stesse aree dismesse, a simboleggiare il ruolo che questa Villa di proprietà comunale una volta recuperata, può svolgere quale sede delle attività di promozione e di ricerca oltre che di rappresentanza delle attività insediate nel Borgo. Nello svo0lgimento di questo ruolo, la villa Padulli come già fa da tramite già tra il paesaggio antropico ed il paesaggio naturale di Cabiate, compreso nel Parco Regionale delle Groane di cui il parco della Villa costituisce un’importante eccellenza, così in futuro farà da tramite tra la ricerca locale ed il mondo universitario e la ricerca metropolitana che potrebbe avere in villa una sua sede decentrata e prestigiosa.

Cabiate è un comune della provincia di Como, situato a circa 20 chilometri a nord di Milano e ad altrettanti chilometri a sud est di Como. Il primo riferimento storico sull’origine della città risale al 745, che da allora si è sviluppata attorno al suo castello. Oggi la località ospita numerose grandi aziende che lavorano nel settore dell’arredamento. Cabiate si trova nel Parco Regionale delle Groane e nel distretto del legno e dei mobili, e dista 30 minuti di treno da Milano.

La possibilità che nuove attività si possano insediare nelle aree dismesse e più in generale nel Borgo di Cabiate è alta, in quanto il Borgo è ancora tipologicamente e morfologicamente strutturato dal vecchio rapporto casa-bottega e quindi già predisposto a ricevere nuove attività in un tessuto connettivo di residenza e di servizi alle persone ed alle attività. Rinnovando tale rapporto casa-lavoro, si può contrastare il degrado generato dalle numerose dismissioni di edifici ed aree, avvenute nel frattempo, e promuovere un nuovo equilibrio tra attività residenziali e di servizio ed attività di lavoro, anche nuove se ed in quanto compatibili con il contesto residenziale, così da avviare una nuova fase dello sviluppo di Cabiate a beneficio dei cittadini residenti che nel Borgo potranno meglio abitarci ed anche lavorare da “artigiani del fare”.

ATR02
4814,00 mq
ATR03
3245,00 mq
ATR04
9890,00 mq
ATR06
1240,00 mq
ATR07
1800,00 mq
Villa Padulli
1607,00 mq

Il progetto promuove il rinnovamento di cinque aree abbandonate, con l'obbiettivo di incentivare l'insediamento di nuove imprese e di rinnovare l'originale rapporto "casa - laboratorio" della zona. Essendo in conformità con gli strumenti di pianificazione urbana disponibili, gli interventi potranno essere implementati in breve termine e si potrà trarre vantaggio dallo sconto sugli oneri di urbanizzazione e da una certa indifferenza rispetto alla prevista destinazione d'uso.
Il comune sostiene direttamente questo progetto, rendendo Villa Padulli disponibile come sito di ricerca.

Questo immobile fa parte del progetto:

MIPIM 2021

Piazza Umberto I - 22060 Cabiate (CO)

Contatto

ICE - Italian Trade Agency

Richiedi informazioni

Pianta principale

Cabiate (CO) – Progetto “casa-lavoro 4.0-L’arte del fare (abitare e lavorare), unita all’innovazione” Pianta principale