/

Bologna Ravone

Area di valorizzazione, inserita nel Piano Operativo Comunale - "Rigenerazione di Patrimoni Pubblici" approvato, localizzata a ridosso dei viali urbani della città di Bologna, capoluogo di una delle province più ricche ed industrializzate della Regione Emilia-Romagna. L’intervento, localizzato nelle vicinanze del centro cittadino e della Stazione FS dell’Alta Velocità “Bologna Centrale”, consente la realizzazione di edifici residenziali commerciali e direzionali.

Share:
Via Casarini, 19 - Bologna (BO)

Dettagli

Tipologie immobile
Area edificabile
Funzioni ammesse
Commerciale, Direzionale, Residenziale
Superficie territoriale (m²)
340.000 m²
SLP Totale (m²)
Profilo di rischio

Il compendio di Bologna Ravone comprende un’area principale ed altre tre di dimensioni più contenute per una superficie complessiva superiore ai trenta ettari. L’ambito è ubicato in prossimità della stazione ferroviaria di Bologna Centrale, a ridosso del centro urbano e con accesso dai viali di circonvallazione della città, dalla nuova arteria di collegamento est-ovest e dalla futura fermata del Servizio Ferroviario Metropolitano di Prati di Caprara. Sulle aree in oggetto FS Sistemi Urbani sta presentando il Piano Attuativo che consentirà di richiedere il permesso di costruire sui lotti «car free» nei quali è prevista la realizzazione di residenze, attività direzionali e commerciali completati da parcheggi e da un nuovo parco urbano. L’intervento è inserito nel Piano Operativo Comunale (POC) ‘Rigenerazione di Patrimoni Pubblici’ approvato dal Consiglio Comunale di Bologna. È prevista la realizzazione di complessivi 135.000 m² di nuova SLP prevedendo che il 51% del totale (68.850 m² ) sia destinata ad usi residenziali ed il 49% (66.150 m² ) per tutti gli altri usi. La nuova viabilità di ambito sarà dotata di ampi parcheggi e percorsi ciclopedonali in linea con le esigenze di sostenibilità urbana. Le aree inserite nel Piano Urbanistico Attuativo sono oggi utilizzate ai fini di un riuso temporaneo, grazie al loro posizionamento strategico ed alla attrattività dei fabbricati ex industriali presenti sul sito. Il riuso temporaneo potrà proseguire fino all’approvazione del PUA ed al rilascio dei permessi di costruire per i lotti oggi interessati da tali iniziative, consentendo di rendere compatibili la gestione e lo sviluppo immobiliari. L’ottimo stato manutentivo e la versatilità delle aree in oggetto hanno consentito di ospitare eventi di diverso genere come meeting aziendali, mostre d’arte e concerti

L’area oggetto di valorizzazione è ubicata in una zona periferica del comune di Bologna (386.181 abitanti), Capoluogo dell’omonima Provincia (1.004.323 abitanti), e della Regione Emilia-Romagna. La zona è localizzata nelle vicinanze dello Scalo Ferroviario Bologna Centrale, nell’area un tempo occupata dalla stazione FS con parcheggio scambiatore di Bologna Ravone. Il nuovo insediamento è ubicato nelle adiacenze dell’Ospedale Maggiore e del polmone verde dei Prati di Caprara, dove è in corso di definizione il progetto di stazione del Servizio Ferroviario Metropolitano di Bologna, la cui rete ha uno sviluppo di 350 km (di cui 280 km nel territorio della provincia di Bologna). L’agevole accessibilità al nuovo quartiere che verrà edificato sarà garantito oltre che da nuova viabilità locale, dalla SS 9 – Via Emilia, all’arteria stradale che collega Rimini con Milano, attraversando la città nelle vicinanze del centro.

 

 

Procedure

Vendita della piena proprietà con bando pubblico

Contatto

ICE - Italian Trade Agency

Richiedi informazioni

Pianta principale

Bologna Ravone Pianta principale